martedì 22 ottobre 2019

Bordighera giardino d’Europa. Arte, cultura e paesaggio negli anni di Raul Zaccari (1945-1977)


Frutto di una lunga e appassionata ricerca storica è uscito l’ultimo libro del sociologo documentarista Salvatore Vento* - Bordighera giardino d’Europa. Arte, cultura e paesaggio negli anni di Raul Zaccari (1945-1977) - che per la prima volta descrive la vita socio culturale della Città delle palme nel periodo del suo sindaco più illustre.
Anni davvero magici quando artisti e intellettuali di ogni genere frequentavano Bordighera (IM), attratti dal suo paesaggio e dalle sue radici storico ambientali, che il Sindaco Zaccari riuscì a valorizzare grazie all’elaborazione di uno dei primi Piani Regolatori Generali del nostro paese.
 
Da Giuseppe Balbo a Guido Seborga, da Carlo Betocchi a Irene Brin, da Giuseppe Piana a Francesco Biamonti e Edoardo Sanguineti, dai francesi Raymond Peynet e Jean Cocteau, sono solo alcuni nomi che ricorrono nel libro e che sarà integrato da un video documentario.
 
Eventi, quali il “Salone Internazionale dell’Umorismo” e le “Mostre dei pittori americani”, costituiscono esempi concreti della visibilità internazionale di Bordighera rafforzata dalla convinta visione europeista del senatore Raul Zaccari. 

* Salvatore Vento, sociologo, laureato a Trento nel 1972, nell’ultimo decennio ha concentrato la sua riflessione sui temi del rapporto passato–presente, in particolare attraverso la produzione video documentarista oggi consultabile su Youtube. È autore e curatore di diversi volumi, tra i quali Cattolicesimo sociale e politica. L’esperienza genovese del primo dopoguerra (Marietti); Genova 2004 capitale europea della cultura in viaggio con le associazioni; La città ritrovata (De Ferrari).